Domenica, 18 Ago 2019
 
 
Monte Baldo - 21 marzo PDF Stampa E-mail
Scritto da Cristina   
Lunedì 29 Marzo 2010 19:42

Caprino - Gaon - la Fabbrica - baito Colalunga - capanna dei Cacciatori - la Crocetta - la Fabbrica - Braga - Vilmezzano - Gaon - Caprino.

Le previsioni non davano niente di buono: pioggia e foschia, ma siccome era il 1° giorno di primavera, ben 29 sensibili “bocciuoli” (per non parlar dei cani), sentito il richiamo, si sono presentati all’appuntamento alle 8,30 del mattino…. ultima ad arrivare la Cristina che era convinta di trovare quasi nessuno.

Siamo partiti da Caprino con la nebbia, quasi certi che, presa un po’ di quota, l’avremmo “ bucata “, invece ci ha avvolto per tutto il percorso e per fortuna che “qualcuno“ aveva il “GPS”, altrimenti, se non proprio persi, avremmo sicuramente vagolato per qualche Kilometro in più !!

La capogita ha tentato di descrivere qualche punto particolarmente panoramico, i gitanti si sono anche guardati attorno cercando con la fantasia di immaginare qualcosa… ma di fatto abbiamo fatto un bel giro dentro una scatola… peccato !

Però… non ha piovuto, non c’era troppo freddo, non si è perso nessuno (a parte la canonica deviazione, verso la fine, di metà gruppo), non si è fatto male nessuno (a parte qualche cozzata contro alberi dispettosi caduti di traverso sul sentiero), solo Genio ha dovuto ritirarsi dopo circa 700 mt. di salita, perché un leggero allarme lo ha turbato, non ha protestato nessuno, c’erano tanti boccioli e fiorellini, c’era una prodiga figlia della capogita che ha reso contenta e orgogliosa la mamma, c’era uno stuolo  di  profe che sembrava quasi una gita scolastica al contrario, c’erano vari architetti, c’era un giovanissimo neo pensionato (non facciamo nomi, ma è il presidente..!!), c’era voglia di rilassarsi, di stare insieme e di camminare in montagna…

Alla fine, come al solito, sbrisolona e recioto sulla piazza di Caprino e rientro verso le sei.

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Marzo 2010 19:49